7 gennaio: comincia bene l’anno a San Giuseppe, la fortuna bacia la città: un residente vince cinquantamila euro alla Lotteria Italia.

13 gennaio: una dodicenne viene travolta da un’auto in via Pianillo, la piccola era appena scesa dallo scuolabus: uscirà dal coma dopo oltre una settimana.

20 gennaio: la stellina del calcio sangiuseppese, Alfedo Bifulco, firma il suo primo contratto professionistico con il Calcio Napoli.

20 gennaio: tragedia in via Roma, un cinquantaseienne senza tetto ucraino muore dal freddo in strada.

21 gennaio: Striscia la Notizia arriva in città e scopre combattimento tra cani tenuti in via Zabatta: scattano arresti e denunce.

2 febbraio: allarme della Dia per l’espansione del clan Fabbrocino. Secondo l’Antimafia la cosca sangiuseppese è tra le più potenti di tutto il meridione.

7 febbraio: mini-rimpasto del sindaco Catapano: Enrico Ghirelli prende il posto del dimissionario Pietro Ferraro.

10 febbraio: la Guardia di Finanza sequestra in un deposito cittadino oltre diecimila vestiti di Carnevale pericolosi per i bambini.

12 marzo: viene arrestato Alfonso Annunziata, settantaduenne imprenditore trapiantato in Calabria. È accusato di essere prestanome della ‘Ndrangheta.

22 marzo: terrore alla stazione di Casilli: una sassaiola contro il treno ferisce pesantemente al volto una ragazza.

27 marzo: il sessantunenne Pasquale Viscolo muore schiacciato dal suo stesso camion dopo una manovra azzardata. L’incidente avviene ad Avella.

1 aprile: maxi-retata contro il clan Fabbrocino: le forze dell’ordine arrestano dodici persone che imponevano il calcestruzzo alle imprese edili.

16 aprile: rapina a mano armata presso la Banca Popolare Vesuviana in via Passanti, mai i banditi perdono il bottino durante la fuga.

23 aprile: la Capitaneria di Porto e l’Arpac avviano le indagini nella vasca di Pianillo: vengono scoperti decine di scarichi abusivi.

12 maggio: vasta operazione contro la Camorra: quattro arresti e sigilli a bar e negozi riconducibili ai Fabbrocino.

21 maggio: commuove la storia di Giuseppe  e Anna, due coniugi ultracentenari che muoiono a distanza di dodici ore l’uno dall’altro.

29 maggio: la presidente della commissione parlamentare Antimafia Rosi Bindi pubblica l’elenco degli “impresentabili”: c’è anche l’ex sindaco Antonio Agostino Ambrosio candidato alle Regionali.

13 giugno: un quarantacinquenne viene arresto con l’accusa di aver bruciato l’auto dell’ex moglie e del suo nuovo coniuge.

17 giugno: rimpasto nell’aggiunta Catapano, arrivano le quote rosa: Marilù Casillo prende il posto di Lorenzo Archetti.

20 giugno: rapina choc in Puglia: camionista di San Giuseppe ostaggio per una notte dei banditi, rubata l’autocisterna che stava guidando.

8 luglio: il comune viene condannato a risarcire un cospicuo numero di cittadini a causa delle esondazioni nocive dalla vasca di Pianillo.

11 luglio: il commerciate Giuseppe Scudieri viene arrestato dalla Polizia: il quarantanovenne è accusato di ricettazione e d è considerato vicino al clan Fabbrocino.

15 luglio: una donna delle pulizie moldave viene arrestata con l’accusa di avere rubato venti abiti griffati da un noto atelier in via Astalonga.

8 agosto: un sangiuseppese in libertà vigilata viene arrestato a Sorrento dopo avere rubato portafogli e borse  da un lido turistico: si tratta del trentacinquenne Roberto D’Ippolito.

25 agosto: un cinquantasettenne sangiuseppese viene arrestato ad Ancona dopo essere stato trovato in possesso di un chilo e mezzo di droga.

30 agosto: muore ad ottant’anni Gaetano Cola, imprenditore sangiuseppese inventore della panna spray: fu presidente della Camera di Commercio di Napoli.

1 settembre: un serpente fugge da un appartamento e semina il panico in via Roma. Il rettile viene catturato poco dopo dalle forze dell’ordine.

9 settembre: colpito da infarto è operato d’urgenza l’imprenditore sessantasettenne Pasquale Casillo: salvo per miracolo l’ex presidente del Foggia di Zeman.

15 settembre: irrompe la polizia Municipale nel parco Ambrosio dove viene ripulita la casa di madre e figlio accumulatori compulsivi: vengono portati via diversi quintali di rifiuti.

20 settembre: viene arrestato lo stalker Luigi Iervolino: l’uomo aveva minacciato di uccidere l’ex armato di cacciavite.

30 settembre: l’imprenditore sangiuseppese Aniello Aliberti viene condannato per il crac della Salernitana calcio.

1 ottobre: San Giuseppe diventa “città di vetro”. Vengono installate trentuno telecamere nei punti più delicati del paese.

2 ottobre: dura protesta dei profughi in via Martiri di Nassiriya. Gli immigrati bloccano il traffico dopo essere rimasti per cinque giorni senz’acqua.

13 ottobre: una banda di topi d’appartamento svaligia la casa del sindaco Vincenzo Catapano: i ladri portano via soldi e preziosi.

17 ottobre: scoppiano le proteste dei cittadini e la badare politica a causa della chiusura dell’Asl di via Ceschelli.

8 novembre: orrore a San Giuseppe, un cinquantenne albanese viene arrestato dopo aver cercato di strangolare la giovane moglie.

12 novembre: un trentottenne entra in coma dopo uno schianto frontale avvenuto ad Avellino: l’uomo era già stato coinvolto in un gravissimo incidente.

13 novembre: arrestato ad Imola il trentaquattrenne Giovanni De Luggo: custodiva duecentomila euro di droga ed un fucile.

23 novembre: lite durante la partita di calcio giovanile, il padre di uno dei ragazzi in campo tira fuori una pistola e finisce un manette.

16 dicembre: rapina choc , il trentacinquenne Angelo Franzese massacra un immigrato per rubargli soldi e telefono: l’uomo viene riconosciuto attraverso le telecamere di videosorveglianza.

20 dicembre: i fratelli Antonio ed Alessando Gallese di trentaquattro e ventisei anni vengono arrestati perché in possesso di venti grammi di droga e di una pianta di cannabis.

san giuseppe