Aveva caricato un furgone pieno di pane prodotto in forni abusivi e su cui ci sono controlli da parte dei militari dell’Arma. Così i carabinieri della stazione di Casalnuovo hanno bloccato, multato e denunciato a piede libero un 65enne di Sant’Anastasia già noto alle forze dell’ordine e che vendeva pane in strada.

L’uomo è stato sorpreso in flagranza di reato dagli uomini in divisa mentre esponeva sfilatini, rosette ed altri prodotto da forno all’esterno di un furgone su una strada al confine tra Casalnuovo e l’area vesuviana. In totale i carabinieri hanno sequestrato 45 chili di pane potenzialmente pericoloso.

Ulteriori indagini sono in corso in alcuni scantinati della zona dove potrebbero trovarsi i forni in cui l’uomo acquistava il pane da rivendere. Già in passato, nell’area, sono stati sequestrati numerosi punti di cottura abusivi dove veniva utilizzata legna tossica ed in cui le condizioni igieniche erano risultate precarie.

pane