Urinano sulle serrande dei negozi, ucraini ubriachi rischiano il linciaggio a Poggiomarino


249

Ubriachi rischiano il linciaggio della folla dopo avere urinato sulle serrande di alcuni negozi ed avere infastidito i passanti. La storia si ripete a Poggiomarino, dove appena dieci giorni fa si scatenò una violenta rissa con tanto di due romeni rimasti pesantemente feriti ed altrettante denunce per maltrattamento. Stavolta l’intervento delle forze dell’ordine ha evitato che si finisse nuovamente con la violenza e lo spargimento di sangue. I protagonisti della storia ancora una volta immigrati, in questo caso ucraini, che se la sono vista veramente brutta.



I fatti si sono svolti intorno alle 21,30 di martedì, quando i negozi avevano appena abbassato le saracinesche e le strade cominciavano a svuotarsi. In via Iervolino, all’altezza del nuovo marciapiede appena inaugurato, sono comparsi i due uomini, entrambi intorno ai trentacinque anni, che visibilmente ubriachi hanno iniziato ad infastidire chiunque passasse dalle quelle parti. E poi urla e schiamazzi, offese anche alle persone semplicemente affacciate ai balconi e che si erano sporte per capire da dove provenissero quelle grida. Ma il peggio è avvenuto quando i due, ormai travolti dai fumi dell’alcool, si sono sbottonati i pantaloni urinando contro alcune serrande delle attività commerciali della zona.

A questo punto in molti non ci hanno visto più dalla rabbia e sono scesi in strada con lo scopo di dare una lezione ai due stranieri. Nel giro di pochi secondi si è naturalmente creata molta confusione, con qualcuno che ha cercato di calmare le persone più agitate, tra cui anche uno degli esercenti che abita proprio sul posto. Intanto qualcuno ha avvisato i carabinieri e l’autovettura è giunta in via Iervolino nel giro di pochi secondi, riuscendo così ad evitare che la situazione potesse degenerare. In sostanza i due ucraini sono stati salvati da un linciaggio che poteva verificarsi da lì a poco.

Messi in salvo sono stati portati in caserma per i provvedimenti del caso. Insomma, una vera e propria bomba ad orologeria quella di Poggiomarino, dove pochi stranieri irrispettosi delle regole rischiano di provocare seri danni anche ai tanti immigrati che invece vivono in maniera del tutto normale e legale. Episodi simili, infatti, si stanno ripetendo con inquietante regolarità, scatenando rabbia e paure tra i residenti.

carabinieri

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE