Grazie ad una tempestiva quanto lodevole segnalazione di un anonimo cittadino della vicina San Valentino Torio, le guardie volontarie del servizio di polizia ecozoofila dell’Anpana-Oepa di Striano, hanno salvato da un probabile annegamento due cani randagi. Il fatto è avvenuto ieri pomeriggio nei pressi di un ponticello in località Vetice che da Striano immette nel territorio di San Valentino.

Gli agenti della polizia ecozoofila sono intervenuti sul luogo e in collaborazione con i vigili del fuoco giunti da Nola, hanno recuperato e messo in sicurezza i due cani di taglia media abbandonati all’interno di un fitto canneto a ridosso dell’argine del fiume Sarno. I randagi erano costretti al collo tra di loro con dello spago legato a del filo di ferro. Bastava che uno di loro cadesse in acqua che avrebbe trascinato con sé anche l’altro.

Una volta liberati, grazie anche all’ausilio di un muletto prestato dai titolari della ditta Sidercom, che ha consentito ai vigili di ancorarsi alla superficie antistante e di calarsi con sicurezza all’interno del canneto, i due meticci sono stati poi affidati al servizio veterinario del Dog Park di Ottaviano, allertati nel frattempo dal comando di polizia locale di Striano.

Assettati ma in buone condizioni, i due trovatelli hanno scodinzolato, in segno di ringraziamento, a coloro i quali, guardie e vigili, li hanno salvati da un probabile, triste epilogo. A lieto fine, invece, per fortuna. Si cerca, in tal senso, l’autore della quasi mattanza ai danni degli animali.

cani salvati