Proteste negli uffici di riabilitazione del distretto sanitario di Nola, dove i dipendenti hanno incrociato le braccia per le «scarse condizioni igieniche» in cui verserebbero i locali amministrativi e gli ambulatori destinati all’utenza. Secondo i lavoratori del distretto dell’Asl Napoli 3 sud, posto a poche decine di metri dall’ospedale civile, a far scattare la protesta, stamattina, il ritrovamento sulle scrivanie di escrementi di topi.

«Alcuni giorni fa abbiamo scritto alla direzione sanitaria – spiegano i lavoratori – sottolineando le scarse condizioni igienico sanitarie del distretto. Avevamo segnalato che non si può lavorare così in uffici dell’Asl, ma fino ad oggi non abbiamo ricevuto risposte, né è stata messa in campo una derattizzazione: è paradossale che ciò avvenga in un distretto sanitario, dove ci sono ambulatori frequentati dall’utenza. Non si può lavorare così».

ambulatorio asl