Carissimi amici, ben ritrovati! Devo dirvi che oggi sono molto felice; l’evento di ieri è stato bellissimo ed abbiamo raccolto una bella cifra da destinare al progetto di Slow Food “10mila orti in Africa”. L’associazione InRosa che rappresento in qualità di Presidente e l’associazione delle mie colleghe avvocate ed amiche Codice Famiglia, ha realizzato ieri un’iniziativa davvero perfetta, in occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle Donne, grazie al supporto dello Chef internazionale Pietro Parisi, che ha incantato i palati di tutti con il suo aperitivo; alla F.I.S.A.R. IN ROSA con la responsabile del Sud, Anita Mercogliano e le sommeliers Adele Elisabetta Granieri e Michela Pizzo, che hanno servito in modo impeccabile i vini della Tenuta Cavalier Pepe, Tenute del Fasanella e Tenuta Marano.

Colgo l’occasione per ringraziare ancora Il Fatto Vesuviano, il Direttore Mariano Rotondo, l’Editore Nello Donnarumma e tutta la redazione per aver scritto della nostra iniziativa ed averci dato supporto nella comunicazione e per ringraziare l’Avvocato Francesco Urraro, Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Nola, che con il suo intervento, ha contribuito in modo pregnante alle nostre riflessioni ad alta voce, durante l’evento.
Ringrazio le insegnanti presenti, a partire dalla Professoressa Pina Ambrosio della Scuola secondaria di I grado “Ammendola – De Amicis” di San Giuseppe Vesuviano, alla Prof. Elvira Miranda dell’I.S.I.S. Caravaggio di San Gennaro Vesuviano ed a tutte le insegnanti della F.I.D.A.P.A. sezione di San Giuseppe Vesuviano.
Grazie a Slow Food Agro Nolano ed al responsabile Gianluca Napolitano, grazie ai presenti ed a tutti coloro che hanno offerto il proprio contributo sebbene non potessero partecipare fisicamente.
Last but not least, un ringraziamento all’assessorato Pari opportunità del Comune di Nola, che patrocinando moralmente l’iniziativa, ci ha concesso l’utilizzo dei locali del Convento del Santo Spirito ex carcere mandamentale di Nola, per realizzare l’evento. La ricetta di oggi, è dedicata a tutti i citati ed a tutti voi, amici carissimi, che mi seguite sempre e mi onorate con messaggi affettuosissimi. Indossiamo i grembiuli e via: in cucina!

 

LADY TORTINO CAMPAGNOLO

Tempo di preparazione: 60 minuti per il ripieno + 130 per preparare la pasta sfoglia 

Ingredienti, per quattro persone

1 rotolo di pasta sfoglia già pronto;

Per il ripieno
3 uova fresche;
3 zucchine grandi;
sale q.b.;
40 gr. di pecorino romano grattugiato;
pepe nero macinato q.b.;
olio e.v.o. q.b.;
1/2 cipollotto bianco fresco;
1/2 bicchiere d’acqua;
100 gr. di provolone Auricchio dolce;
(100 gr. di prosciutto cotto a dadini – per chi volesse aggiungerli)

Preparazione

In una padella antiaderente, andate a rosolare mezzo cipollotto bianco fresco in due cucchiai di olio extravergine d’oliva; aggiungete tre zucchine grandi tagliate a pezzetti e fare cuocere il tutto – a fuoco moderato e padella coperta, per circa 10 minuti – aggiungendovi un pizzico di sale fino ed un mezzo bicchiere d’acqua.
Imburrate una teglia da forno preferibilmente tonda, del diametro adatto a realizzare un tortino per 4 persone; sistematevi la pasta sfoglia, facendola aderire al fondo ed ai bordi; in una ciotola capiente, andate a sbattere le tre uova insieme al pecorino romano ed al pepe nero macinato; aggiungetevi i pezzetti di provolone Auricchio dolce (e i dadini di prosciutto cotto).
Una volta cotte le zucchine, fatele freddare e accendete il forno a 200°, facendolo preriscaldare per circa 5 minuti; versate le zucchine nella teglia ed aggiungetevi le uova sbattute; piegate verso l’interno la pasta sfoglia in eccesso ed andate a cuocere il tutto a 180° per 30 minuti, per poi terminare la cottura a 150° per 20 minuti. Servite a temperatura ambiente. È un ottimo piatto unico, ma, può diventare (tagliato a cubetti), anche una buona “idea aperitivo”. Alla prossima ricetta, con la vostra Lady!

tortino