Home Attualità “Ferita monnezza” a Terzigno, in città arriverà l’Esercito per bloccare gli sversamenti...

“Ferita monnezza” a Terzigno, in città arriverà l’Esercito per bloccare gli sversamenti illegali

Stretto l’accordo tra il sindaco di Terzigno, Francesco Ranieri, ed il sottosegretario alla Difesa, Gioacchino Alfano. Sotto al Vesuvio arriverà l’Esercito che darà una mano alle forze dell’ordine locali al fine di controllare ed arginare gli sversamenti incontrollati di rifiuti tossici e speciali che ancora oggi avviene in pieno Parco Nazionale del Vesuvio nonché nelle altre aree verdi cittadine.

Il “patto” è stato stretto ieri durante una visita ufficiosa dell’esponente di Governo in alcune località del Vesuviano e del Nolano. Tra queste anche a Terzigno dove c’è stato l’incontro con il primo cittadino e con parte della Giunta. La fascia tricolore ha mostrato ad Alfano i dossier medici relativi al territorio, oltre ai tanti punti in cui vengono quotidianamente gettati gli scarti di diversa natura.

Alle telecamere di videosorveglianza, agli studi medici e ad altri provvedimenti di natura repressiva, si somma quindi l’intervento delle Forze Armate che faranno capolino quanto prima a Terzigno. Adesso c’è da preparare il Piano di azione, scegliere gli uomini da spostare sotto al Vesuvio e decidere una data per l’inizio della missione.

Si tratta, in tal senso, di un intervento molto simile a quello sulla Terra dei Fuochi che ha portato centinaia di militare in territorio tuttavia molto più ampio. Stavolta l’azione sarà dedicata esclusivamente a Terzigno. Un provvedimento che si unisce ai tanti altri già varati dal sindaco Ranieri per provare a frenare la bomba ecologica esplosa in città e ridurre i rischi sanitari che già stanno avendo effetti pesanti sulla popolazione.

Posting....
Exit mobile version