Equitalia Sud, in merito alla vicende della notifica degli avvisi di accertamento con la richiesta di pagamento per la Tassa sui rifiuti solidi urbani per gli anni dal 2010 al 2012, in una nota, precisa che «non si tratta di “cartelle pazze” ma di accertamenti svolti in favore del Comune di Boscoreale in base all’appalto di servizio con la società Sapna».

«Equitalia Sud, per conto del Comune di Boscoreale, sta effettuando le attività di accertamento sull’evasione della Tassa rifiuti solidi urbani per tre annualità, dal 2010 al 2012. La verifica prevede che i dati forniti dagli uffici del Comune siano obbligatoriamente incrociati – si legge ancora nella nota – con i dati del Catasto e di altre banche dati, per verificarne l’esattezza. A seguito di tale attività di controllo Equitalia Sud ha notificato accertamenti a 1.282 contribuenti richiedendo il pagamento delle somme che risultano dovute al Comune».

Gli importi richiesti, fa sapere ancora Equitalia «possono, comunque, essere rateizzati con una semplice richiesta come specificato nell’avviso di accertamento. I cittadini che dovessero riscontrare inesattezze sui dati riportati nell’avviso possono rivolgersi al personale qualificato presente presso gli uffici del Comune di Boscoreale per regolarizzare la propria posizione».

comune boscoreale