Reina: Praticamente inoperoso, si adopera come regista difensivo. Nel finale, un suo rinvio affrettato regala un’occasione ai clivensi. Voto 6

Albiol: Non sbaglia nulla, il migliore del reparto difensivo. Voto 7+

Koulibaly: Un’ammonizione evitabile, qualche rischio nel finale, ma sempre tanta caparbietà e forza fisica. Voto 7-

Hysaj: Abnegazione e concentrazione, dalle sue parti non si passa. Voto 7

Ghoulam: In ritardo nella circostanza del contropiede gialloblù sprecato da Castro, poi sale in cattedra. Bravo in fase di appoggio, suo il cross per la rete che vale tre punti. Voto 7

Jorginho: Ancora una prestazione senza sbavature, pur senza strafare, regala ordine. Voto 6.5

Allan: Polmoni, cuore e tanta determinazione; non sempre preciso. Voto 6.5

Hamsik: Tolto Higuain, il migliore in campo: primo tempo ad altissimo livello, nella ripresa continua a regalare perle e Calcio. Voto 7+

Insigne: Sottotono rispetto alle ultime uscite, assist delizioso per Higuain che va vicino alla doppietta. Grande lavoro di sacrificio in fase di non possesso. Voto 6+

Callejon: Non sarà decisivo sotto rete, ma lo è quando al 92’ minuto va a recuperare l’ennesimo pallone e un minuto dopo, guadagna una rimessa laterale che ci fa finire il match in attacco. Voto 6.5

Higuain: Due pali, il secondo che grida ancora vendetta, un gol e due sfiorati: Trascinatore. Voto 7.5

Mertens, David Lopez, Gabbiadini: Danno il loro contributo. Voto 6

Sarri: Esame Chievo ampiamente superato, il successo di misura è risultato bugiardo, considerando la mole e la qualità del gioco espresso. Costantemente nella metà campo di casa, la squadra ha vissuto di diversi sprazzi di grande calcio, riuscendo a palleggiare bene, non forzando mai la giocata, controllando bene la scorbutica reazione veronese. Equilibrio, maturità, intensità e gruppo, i suoi enormi meriti.

Arbitro: Sorvola sul fallo di mani in area di rigore di Higuain, fischiarlo non avrebbe fatto gridare allo scandalo. Un giallo non sanzionato a Cesar per un intervento duro su Allan, per il resto gestisce bene e con uniformità il match. Voto 6-

Chievo: Squadra arcigna, molto quadrata ed organizzata, difficile da affrontare, non è un caso che abbia solo 9 reti al passivo (meglio hanno fatto l’’nter con 7, Napoli, Juve e Viola con 8). La vecchia bestia nera (terzo successo azzurro di fila al Bentegodi) si salverà senza alcun patema.

Numeri: Dicono tutto, più delle parole, guardarli giusti un po’, al netto della scaramanzia, è salutare.

higuain