Il dossier di Legambiente sul fiume Sarno va oltre il corso del fiume ed a stare peggio sono i canali secondari monitorati quest’anno per la prima volta. Dieci i prelievi effettuati. Tre pollici in su: vallone Rialvo, Madonna della neve e vallone dei Granci a Solofra. Poi tutti pollici giù: vasca Pianillo a San Giuseppe, vasca Fornillo e località Longola a Poggiomarino, rio San Tommaso a Scafati, torrente Mariconda a Pompei, canale Bottaro a Torre e torrente Vernotico a Castellammare.

«Sono stati determinati i valori di ammoniaca, nitrati e fosforo che permettono una prima valutazione dell’inquinamento da nutrienti e dalla presenza di scarichi civili non depurati. Il problema è sempre lo stesso: l’errata depurazione e l’assenza di fognature causa una situazione da terzo mondo», fanno sapere gli esperti di Legambiente.

pianillo