Ruotolo derubato di uno zaino con pc e telefono: la fidanzata ascoltata di nuovo dai carabinieri

41

Giosuè Ruotolo ha denunciato di essere stato derubato di uno zaino quando a bordo del treno che da Pordenone l’avrebbe riportato a Napoli. È quanto emerge dalle indagini relative al duplice omicidio dei fidanzatino di Pordenone, di cui il militare 26enne è l’unico indagato. Il giovane ha denunciato il furto ai carabinieri di Somma Vesuviana.

All’interno dello zaino sottratto al ragazzo c’erano un telefono, un pc ed una sim card su cui gli investigatori avrebbero certamente disposto il sequestro per esaminare le conversazioni e gli orari delle stesse, al fine di capire dove si trovasse il carrista nel momento del delitto di Trifone e Teresa.

Sotto questo aspetto è stata nuovamente ascoltata la fidanzata di Giosuè, che già due settimane fa era stata interrogata dai procuratori di Pordenone. Stavolta a sentire la giovani sono stati i carabinieri di Somma che hanno secretato il verbale. La vita del militare, insomma, è scandagliata in lungo ed in largo.

giosuè ruotolo procura

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE