Una turista francese, di Parigi, di 36 anni, è stata denunciata per avere tentato di appropriarsi di un frammento di vasellame prelevato negli scavi di Pompei. La donna era stata notata da una turista italiana mentre prelevava il piccolo reperto archeologico e lo infilava in borsa.

La turista italiana ha quindi segnalato la donna francese al posto fisso dei carabinieri negli Scavi i quali hanno fermato la donna straniera che ha restituito il reperto dichiarando di averlo trovato per terra in via Consolare e che non sapeva che avesse un valore. Il fatto è accaduto alle 14,30. Mezz’ora prima, due giovani sono stati visti scavalcare la recinzione degli Scavi, nei pressi della Villa dei Misteri, probabilmente per visitare gli scavi senza pagare il biglietto d’ingresso.

I due intrusi sono stati intercettati dall’impianto di videosorveglianza della Soprintendenza speciale degli Scavi di Pompei, ma poi i custodi non sono riusciti a individuare i due giovani che si sono mescolati tra la folla di turisti facendo perdere le loro tracce.

carabinieri scavi