Poker sportivo: il napoletano Dario Sammartino nella top 5 italiana


646

Probabilmente il nome Dario Sammartino non dirà quasi nulla a moltissimi di voi. Si tratta di un ragazzo ventottenne, napoletano doc, che nella vita ha intrapreso un percorso particolare, quello del giocatore professionista di poker sportivo.



Sammartino era un ragazzo come tanti: studente di economia di giorno e addetto alle pubbliche relazioni per alcuni locali di Napoli di notte. Poi l’incontro con il poker, anche se in un primo momento con un approccio più da amatore che da professionista. Infatti il ragazzo non gioca in maniera appropriata e più di una volta incappa in risultati negativi in partite anche di un certo livello.

Da lì la scelta di dedicarsi al poker in modo più serio, iniziando a studiare le regole e gli schemi di un gioco che ha una grossissima base matematica alle sue fondamenta e che per diventare profittevole dev’essere giocato conoscendo tecniche e statistiche ben precise. Inizia così la carriera di “MadGenius, questo il suo nickname quando gioca a poker sui tavoli virtuali, e per lui iniziano ad arrivare i primi successi importanti nel mondo del poker online, grazie ai quali inizia a costruirsi quello che in termini tecnici viene definito il “bankroll”, ovvero una somma di denaro da poter destinare alle iscrizioni ai tornei.

Ma oltre al poker online, Sammartino decide di dedicarsi anche agli eventi dal vivo, ottenendo i suoi primi piazzamenti rilevanti in Egitto a cavallo tra il 2008 e il 2009: grazie a due tornei disputatisi a novembre e maggio, il napoletano ottiene i suoi primi €20.500 negli eventi live, risultato dell’8° e del 3° posto ottenuti in Africa.

L’anno successivo arriva un bel piazzamento anche a Malta, presso il Casino Portomaso, attualmente diventato sede degli eventi pokeristi più importanti d’Europa grazie a PokerStars, che curiosamente ha poi anche dato vita al PokerStars Casino. Nell’occasione Sammartino centra un 3° posto del valore di €37.900, che insieme al resto dei piazzamenti ottenuti, iniziano a far parlare di lui come una delle migliori promesse del poker sportivo italiano.

Nel 2011 arriva un’ulteriore conferma della capacità del player campano, in una delle competizioni più prestigiose del poker sportivo, ovvero le World Series of Poker Europe, la versione europea della famosa rassegna americana. In Francia Sammartino si piazza al 17° posto dell’evento principale della manifestazione, portando a casa ben €37.000.

Negli anni successivi “MadGenius” continua a inanellare risultati prestigiosi e a scalare le posizioni dell’Italian All Time Money List, ovvero la classifica dei migliori giocatori italiani di tutti i tempi. Nel 2013 arriva la migliori vincite in carriera fino a quel momento, grazie al 2° posto ottenuto all’Italian Poker Tour, nella tappa sanremese della manifestazione: per Sammartino è il momento di incassare un assegno da €95.000.

Se pensate che queste cifre siano già importantissime non siete certo in errore ma la carriera del napoletano prende definitivamente il decollo quando arriva la decisione di dedicarsi ai tornei High Roller, ovvero eventi che hanno un alto costo di iscrizione ma che permettono di vincere cifre elevatissime. Eventi riservati quasi prettamente all’élite dei pokeristi e nei quali è difficile imporsi proprio in ragione della grande preparazione dei partecipanti.

Sammartino però non è tipo da farsi impressionare e nell’aprile di quest’anno ha messo a segno una tripletta impressionante, neanche fosse un bomber di Serie A: nella suggestiva sede di Montecarlo, il ragazzo di Napoli va a premio in tre tornei importantissimi e vince complessivamente €1.018.250 in appena una settimana. Il più rilevante dei tre piazzamenti è sicuramente il 4° posto nel torneo high roller che gli permette di mettere a referto una vincita da € 709.500.

Ma neanche l’estate ha convinto Sammartino a concedersi una vacanza e alle World Series Of Poker, questa volta a Las Vegas, arriva un altro storico risultato, con “MadGenius” che arriva a pochi passi da uno storico braccialetto WSOP, il trofeo più ambito per un giocatore di poker sportivo: la corsa del napoletano si ferma però al 4° posto e un premio di “consolazione” da $163.604.

Ad oggi Dario Sammartino è al 5° posto dei giocatori più forti negli eventi dal vivo della storia del poker sportivo italiano, con un bottino complessivo di $2.675.644, qualcosa come due milioni e trecentomila euro circa.

Una realtà napoletana che in pochi conoscono ma cui andrebbero tributati i giusti meriti, come spesso viene fatto per sportivi di altri discipline.

DARIO SAMMARTINO

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE