Per l’approssimarsi della festività di tutti i Santi e della giornata del 2 novembre commemorativa dei defunti, il sindaco Lello Abete ha deciso di intervenire a favore dei cittadini, che, come sempre, numerosi si recano al cimitero, sia per partecipare ai riti religiosi assicurati dal parroci, sia per soffermarsi più a lungo. E per questo ha convocato una riunione, in presenza del presidente della commissione Ambiente, Alfonso Di Fraia e della società che gestisce il cimitero comunale di Sant’Anastasia, al fine di assicurare maggiore flessibilità degli orari in quei giorni.

Pertanto, i nuovi orari di apertura e chiusura del cimitero, sono: sabato 31 ottobre,  dalle ore 7.00 alle ore 16.00;  domenica 1 novembre, dalle ore 7.00 alle ore 17.00; lunedì 2 novembre dalle ore 7.00 alle ore 15.00.

Durante l’incontro sono stati affrontati vari temi che riguardano lo stato dei lavori, di cui il cimitero è oggetto, sia nella parte più antica che in quella nuova, al fine di una radicale riqualificazione, come la Cappella della Congrega. Molto sentita dai cittadini è la ristrutturazione dell’antica Chiesa Madre e, durante l’incontro, sono stati discussi i temi circa l’avanzamento dei lavori, nonché dell’apertura di via Marra, strada di accesso alla parte antica del Cimitero, da tempo chiusa al traffico proprio a causa dei lavori in corso.

Soddisfatto il sindaco, che ha assicurato la massima attenzione mediante tavoli tecnici, conferenze dei servizi e sopralluoghi da tenersi nei prossimi mesi, per monitorare i progressi dei lavori e fare il punto in merito. «Stiamo procedendo con i lavori siamo arrivati quasi all’80% del completamento. La Chiesa Madre, messa in sicurezza, è quasi ultimata. Via Marra, nonostante un problema con l’Enel per l’attraversamento di un cavo di alta tensione, è stata picconata e sarà completamente aperta nei prossimi mesi nell’attesa di chiudere il cantiere dell’edificio nuovo che è in costruzione – dice il presidente della commissione Ambiente, Alfonso Di Fraia. Anche con le assegnazioni dei nuovi loculi stiamo procedendo e la nostra Segreteria Generale sta accelerando per la stipula dei contratti. Considero sacrosanto che, chi ha pagato il proprio loculo, abbia una risposta celere ed un documento ufficiale che attesti la sua proprietà».

«Abbiamo pensato ad andare incontro alle esigenze di tanti, per cui un orario più “comodo” e “flessibile” di apertura e chiusura del cimitero comunale – dice il sindaco Lello Abete – potrà senza dubbio incontrare il favore dei cittadini, perché riteniamo giusto dare la possibilità a tutti di onorare i propri defunti. Per quanto riguarda la Cappella Congrega sono molto contento. Abbiamo fatto sì che sia messa totalmente in sicurezza, sono stati ripristinati il tetto ed il solaio, interessati da importanti infiltrazioni d’acqua. Inoltre, ho personalmente provveduto, con un’ordinanza, ad invitare i parenti dei defunti, le cui reliquie “dimorano” nella Cappella, a presentarsi al Comune al fine di concordare tempi e modi relativi allo spostamento delle salme nei nuovi loculi».

sant'anastasia cimitero