Fabbrica-prigione a Palma: 100mila euro di multa e chiusura dell’attività per il titolare

22

Ieri, a Palma Campania, i carabinieri della stazione di Carbonara di Nola hanno sospeso l’attività di un opificio tessile per aver trovato all’interno 9 lavoratori in nero: erano tutti bengalesi. Al titolare, un 33enne del Bangladesh, sono state elevate sanzioni per circa 100mila euro.

Le forze dell’ordine hanno contestato inoltre condizioni igienico-sanitarie proibitive, laddove gli extracomunitari erano intenti a confezionare capi d’abbigliamento destinati ai mercati illegali. Gli operai erano costretti a lavorare almeno 14 ore al giorno, obbligati persino a preparare qualcosa da mangiare in un punto di cottura di fortuna posizionato assieme alle macchine da cucire.

bengalesi

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE