Eruzione del Vesuvio, a Frosinone presentato il campo per accogliere i cittadini di Ottaviano

69

Nel Lazio, e precisamente a Frosinone, sono più avanti di tutti: la città ciociara ha infatti già predisposto grossa parte del campo per accogliere i cittadini davanti ad un’eventuale eruzione del Vesuvio. Un’opera destinata alla popolazione di Ottaviano, per cui è previsto il gemellaggio proprio con il Lazio e tra le sedi in cui verrebbero spostati gli ottavianesi c’è proprio Frosinone.

In Ciociaria, dunque, parte l’operazione Vesuvio. L’esercitazione che prenderà il via domani pomeriggio a Frosinone vedrà impegnate circa 400 persone. Lo scenario ipotizzato è quello di un flusso di profughi provenienti da Ottaviano che fuggono dal vulcano in eruzione. Già da qualche tempo il Vesuvio è osservato speciale e tra le ipotesi è stato disegnato un perimetro di fascia rossa che comprende un milione di residenti. L’esercitazione per fronteggiare l’emergenza sembra essere quantomai opportuna.

Saranno montate nello stadio del Casaleno ben 25 tende, un ospedale da campo e una cucina, oltre alla centrale operativa. Sabato, invece, una colonna mobile di volontari, scortati dalla polizia stradale, partirà da San Vittore del Lazio, dove si ipotizza potrebbero arrivare eventuali profughi, e arriveranno a Frosinone. Nel caso di calamità rimarrebbero per 24 ore prima di essere smistati verso altre città del Nord. Intanto, con autobus si sperimenteranno trasferimenti verso Fiuggi e Sora.

vesuvio frosinone

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE




SHARE