“In cucina contro il cancro”, il libro del quale è autore Cesare Gridelli, medico che nel 2013, da un’indagine dell’Expertscape californiana fu definito il «miglior oncologo del mondo», primo per il trattamento del tumore al polmone. Il suo libro, che nasce dalla necessità di abitudini alimentari che prevengano i rischi, ma anche dall’hobby di Gridelli, appassionato cultore gastronomico, è alla seconda edizione e contiene 220 ricette.

L’amministrazione di Pomigliano d’Arco, in tandem con la Fondazione Imbriani, promuove la presentazione del volume alle 18,30 di venerdì 30 ottobre, nella sala conferenze “La Distilleria” Culture District. A presentare l’evento, la giornalista Daniela Spadaro che introdurrà gli interventi dell’assessore Franca Trotta (responsabile delle deleghe alla Cultura e alla Pubblica Istruzione della giunta di Pomigliano d’Arco), il sindaco della città, Lello Russo, e l’autore del libro, il prof. Cesare Gridelli.

«Riteniamo doveroso informare e sensibilizzare i cittadini su un argomento così importante per la salute –  dice il sindaco Russo – soprattutto se possiamo farlo accanto ad eccellenze come Cesare Gridelli. Non ci limiteremo a presentare il libro ma ne regaleremo alcune copie ad ogni scuola di Pomigliano d’Arco, in maniera tale che la sensibilizzazione rispetto ad un modo sano di alimentarsi cominci fin da bambini».

La prefazione del libro è firmata dallo chef stellato Antonello Colonna e approfondisce il tema del rapporto tra alimentazione e cancro, rappresentando di fatto un’arma educazionale importante – come lo stesso autore definisce il volume – spiegando come sia possibile alimentarsi in modo salutare e al contempo mangiar bene.

alimentazione