Con l’inizio dei campionati di calcio dilettantistici, riecco sorgere nuovamente il “nodo” del campo sportivo di Striano, già al centro tra la primavera e l’estate di un pesante botta e risposta tra ex amministratori, Giunta, e consiglieri di minoranza. La questione è stata affrontata in consiglio comunale ed a quanto pare anche per tutta questa stagione le compagini strianesi dovranno fare a meno del loro campo sportivo.

Bisogna infatti tuttora completare spalti e spogliatoi, ma gli assessori del sindaco Aristide Rendina non intendono mettere in campo azioni di carattere momentaneo scegliendo invece la strada dell’apertura definitiva e senza omologazioni provvisorie. «Ci servono in totale 285mila euro per concludere le opere – spiega l’assessore ai Lavori Pubblici, Santolo Sorvillo – ed è inoltre la via più veloce per potere dare l’impianto agli sportivi di Striano». Secca la replica del consigliere di Idea Comune, Luigi Gatti: «Detto più chiaramente vuol dire che possiamo sognarci lo stadio anche per questa stagione agonistica».

stadio striano