Striano: convegno e mostra per ricordare Luigi Pumpo, operatore culturale scomparso 6 anni fa

80

Un convegno per ricordare Luigi Pumpo, insegnante, giornalista, scrittore e saggista che a Striano ha lasciato una traccia indelebile ed importante della sua attività culturale. La manifestazione si terrà  domenica 20 settembre alle 17,30 nei locale della scuola materna di Striano, in via Risorgimento.

Organizzata dal centro culturale per il Mezzogiorno “Presenza”, con la collaborazione della Pro loco, del Forum dei Giovani, del centro studi Histricanum e del centro artistico Arianna e il patrocinio dell’amministrazione comunale di Striano, l’evento sarà l’occasione per delineare tutti i profili di Pumpo, che fu infaticabile organizzatore di manifestazioni, poeta, narratore e saggista, direttore e fondatore del periodico “Presenza”.

Porteranno i loro saluti istituzionali il sindaco Aristide Rendina, il vicesindaco Elisa Eleonora Boccia, l’assessore alla cultura Rosa Rega. Interverranno il professor Francesco D’Episcopo dell’Università Federico II (che parlerà del “personaggio” Pumpo), il professor Franco Salerno del liceo classico Tito Lucrezio Caro di Sarno (“il poeta” Pumpo), professoressa Anna Gertrude Pessina (“il narratore” Pumpo), il professor Pasquale Matrone (“il saggista” Pumpo) e la figlia di Luigi, la dirigente scolastica Anna Pumpo, che parlerà de “la Presenza di mio padre a Striano”. Coordinerà l’incontro il giornalista Francesco Gravetti. Nel corso della serata si terranno le esibizioni teatrali di Cinzia Cordella e gli omaggi musicali di Antonio Pumpo. In occasione del convegno sarà allestita una mostra documentaria e fotografica.

Nato ad Eboli l’11 settembre del 1927 e morto a Striano il 24 marzo del 2009, Luigi Pumpo è stato un operatore culturale infaticabile. Ha istituito moltissimi premi letterari (tra i tanti, la “Primavera Strianese”, il “Città di Pompei”, “Spazio Donna”, il “Trofeo del ragazzo”) ed ha portato avanti per oltre trent’anni la rivista “Presenza”.

Striano pumpo

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE