La raccolta delle nocciole crea indotto ed economia ma anche forti rumori. Almeno ad osservare quanto disposto dal sindaco di Palma Campania, Vincenzo Carbone, che vieta di utilizzare macchine agricole per raccogliere “l’oro marrone”. Il veto è limitato a duecento di distanza dalle abitazioni o dai capannoni.

Il provvedimento è stato assunto poiché negli anni scorsi sono arrivate diverse lamentale proprio in virtù del forte fastidio causato dai mezzi meccanici utili ad accelerare il lavoro dei coltivatori locali. C’è da ricordare che quest’anno le nocciole dell’area vesuviana sono vendute a prezzi che variano dai 300 fino ai 500 euro, mentre sono stati tantissimi gli episodi di furti.

Insomma, brutta gatta da pelare per agricoltori e commercianti locali che almeno negli appezzamenti prossimi a case o altri luoghi pubblici o privati, dovranno tornare all’antico con la raccolta a mano o con strumenti che comunque non creino troppo rumore.

Raccolta nocciole