L’addio a Gaetano Cola, San Giuseppe Vesuviano e Napoli unite nell’ultimo saluto

298

Si sono svolti ieri, nella chiesa dell’Ascensione a Chiaia, i funerali dell’imprenditore Gaetano Cola, a lungo personaggio di spicco dell’Unione Industriali. È stato ai vertici della Camera di Commercio per quasi dieci anni. Fu nominato Cavaliere del Lavoro nel 1995. Il suo nome è legato principalmente alla Codap: nel 1979 realizza nell’area industriale di Marcianise Sud un nuovo stabilimento per la produzione della panna spray della superficie di oltre 50mila metri quadrati.



Tanto il dolore di familiari ed amici, che, in una chiesa gremita, gli hanno dedicato belle parole, definendo la sua una perdita incolmabile. «Abbiamo condiviso tanto e ci siamo impegnati insieme per il rilancio di Napoli. Una figura preziosa», ha dichiarato l’imprenditore Gianni Lettieri.

«Perdo un grande amico, mio grande predecessore alla Camera di Commercio in qualità di presidente », ha invece affermato Maurizio Maddaloni, presidente della Camera di Commercio di Napoli.

Un ultimo emozionante saluto a Gaetano Cola, un uomo stimato ed apprezzato da chi lo considera e continuerà a farlo il protagonista indiscusso del boom dell’imprenditoria campana.

funerali cola

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE