Vandali hanno dato alle fiamme alcuni seggiolini del treno che sabato sera era partito da Napoli per giungere a Poggiomarino alle 18,54. A rendersene conto il personale a bordo che ha dato l’allarme all’altezza di Boscoreale, mentre il convoglio bruciato è riuscito a giungere presso la stazione di Poggiomarino nonostante la puzza ed il fumo.

Ancora teppisti, insomma, sui treni della Circumvesuviana e che stavolta hanno messo seriamente in pericolo l’ordine pubblica e l’incolumità dei passeggeri, che naturalmente si sono allontanati del vagone in cui sono state innescate le fiamme. A riportare la notizia è Il Mattino che inoltre racconta la dinamica dell’incendio: i teppisti, infatti, hanno dato alle fiamme i seggiolini partendo da fogli di giornali bruciati.

Protestano, e non da ora, i sindacalisti dell’Orsa: «Basterebbe intensificare i controlli almeno sugli ultimi tre treni in partenza da Napoli e quelli che dalle stazioni della provincia raggiungono il terminal di Porta Nolana. Lo chiediamo da tempo: si tratterebbe di un segnale che farebbe da deterrente ai troppi malintenzionati che la sera viaggiano in Circumvesuviana».

treno