«Camorra, i Fabbrocino invadono il Nolano: a San Giuseppe e Terzigno ecco il clan dei Milanesi»

1234

Arriva la relazione di semestrale sulla camorra e non è affatto tenero per l’area vesuviana dove secondo la Direzione Investigativa Antimafia il crimine organizzato continua a crescere e ad arricchirsi. I Fabbrocino, infatti, stanno invadendo il Nolano.

«Dopo l’implosione della cosca Russo di Nola si registra un attivo interessamento di clan provenienti da altre zone quali i Cava di Quindici, i Moccia di Afragola e i Fabbrocino di San Giuseppe Vesuviano, che hanno assoggettato le compagini criminali locali fino a farle diventare proprie strutture satellite – scrive la Dia – Sulla parte prevalente del territorio in esame, si è imposto il clan Fabbrocino. Le ingenti disponibilità economiche del sodalizio hanno contribuito a dare maggiore compattezza al clan. Infatti, anche in questa fase, non si sono registrate collaborazioni di affiliati».

«A San Giuseppe Vesuviano e Terzigno è presente il gruppo dei Batti, detto dei “Milanesi”. Di minore spessore rispetto ai Fabbrocino sono gli altri gruppi locali differenti nella composizione soggettiva, ma – concludono gli investigatori – assolutamente omogenei nei metodi, nei fini di controllo monopolistico del territorio e di violenta estromissione dei rivali».

dia

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE




SHARE