Home Notizie Boscoreale, caos nel Pd: il sindaco Balzano sulla graticola

Boscoreale, caos nel Pd: il sindaco Balzano sulla graticola

Il Pd contro il suo stesso sindaco a causa della complicata matassa amministrativa. A rivolgersi duramente al primo cittadino, Giuseppe Balzano, è Luigi Buffone, consigliere comunale dei Democratici: «Non è più sostenibile una condizione politica che vede una Giunta municipale monca nei suoi componenti con il silenzio assordante del Partito Democratico – dice – Ormai da mesi l’Amministrazione Balzano viaggia a scartamento ridotto in quanto incompleta negli assessori e ancora  sorda agli appelli per un momento di riflessione propedeutico al rilancio stesso dell’Amministrazione».

E ancora: «In questo momento non si può più prescindere da un confronto politico serio che parta da una vera e consapevole verifica su quello che sono stati i primi due anni di Amministrazione Balzano, partendo dagli eventuali limiti o ritardi che si sono manifestati. Fatto questo, è gioco forza  ridefinire rapidamente la nuova squadra che possa rilanciare l’azione amministrativa con competenza e maggiore caratterizzazione politica. Il Partito Democratico azionista di maggioranza di questa esperienza amministrativa nonché grande sostenitore della candidatura Balzano a sindaco non può più ammantarsi in questo  silenzio  così assordante e deve pretendere velocemente la costituzione della nuova squadra assessoriale basando l’azione di governo su valori di legalità, trasparenza e coerenza programmatica».

«In occasione dell’assenso ad un bilancio di previsione 2015, approvato soprattutto per senso di responsabilità verso l’Ente, i suoi  lavoratori e la comunità – continua –  l’impegno era che al più presto decollasse una politica di abbattimento dei costi e degli sprechi, partendo da una riqualificazione e riorganizzazione della struttura comunale, che assorbe il grosso delle risorse del bilancio, attraverso un rapporto nuovo con la Dirigenza e un confronto con i lavoratori stessi dell’Ente, basato sul riconoscimento della meritocrazia e non fondato sui personalismi. Passato il voto sul Bilancio siamo tornati purtroppo ai giochini di prestigio, alle strategie, alle tattiche, esempio  non certo di buona politica, dimenticando le urgenze e le emergenze dei cittadini che hanno bisogno di essere amministrati in una situazione economica estremamente difficile».

«La sfida che viene dal Pd nazionale col tentativo di riformare l’Italia attraverso l’azione del  governo centrale  e dallo sforzo del  Pd Regionale nel sostegno al neopresidente De Luca, per il rinnovamento della Campania , ci richiede una nuova consapevolezza  e una decisa azione riformatrice anche per Boscoreale.

Lo si richiede in particolare a tutti quei gruppi o esponenti, componenti della coalizione di maggioranza, che si autodefiniscono democratici e progressisti , affinché attraverso un’azione politica fatta di coerenza e trasparenza si riesca anche con nuove metodologie di governo, per arrivare ad una vera, reale, concreta stagione riformista anche in sede locale. I miei appelli, in questo senso, si ripetono ormai da diversi mesi, spero che questo sia l’ultimo», conclude Buffone.

Posting....
Exit mobile version