Audizione Presidente Eav in commissione trasporti della Regione Campania. Al via il progetto “Adotta una stazione”


429

Si è svolta stamattina l’audizione della IV Commissione Trasporti, con il presidente dell’Eav Umberto De Gregorio, convocato dal Presidente Luca Cascone per discutere e approfondire il rilancio dell’azienda e pianificare una strategia che affronti la politica del trasporto pubblico in Campania.



«Secondo i dati che ci sono stati forniti – spiega il capogruppo di Campania Libera – P.S.I.- Davvero Verdi Francesco Emilio Borrelli – entro la fine dell’anno i treni in circolazione della Circumvesuviana passeranno dagli attuali 65 a 74. Inoltre ci sarà un potenziamento dei controlli contro i cosiddetti “portoghesi”. Per contrastare i vandali il Presidente De Gregorio ha raccontato che sono allo studio alcune azioni coordinate con la Prefettura che prevederebbero anche la presenza a bordo di personale militare in divisa. Sarà ripaerta la short list dei legali esterni che servono l’ente con un ribasso del 30%».

E aggiunge: «Ci sarà il rinnovo del parco treni e il revamping degli altri. Partirà il progetto “Adotta una stazione” per coinvolgere i privati nella difesa, tutela e manutenzione delle stazioni pubbliche. Nei prossimi giorni si saprà cosa ha valutato la commissione d’inchiesta sull’incendio del treno della cumana avvenuto alcuni giorni fa che poteva trasformarsi in una tragedia. Ci sembra per ora un’ottima partenza anche se dalle parole dello stesso Presidente non sembra che i conti dell’Eav siano davvero in ordine come la passata gestione aveva dichiarato. Il rischio è che se non arrivano nuovi finanziamenti e prestiti dal Tesoro tra 6 mesi i libri dell’azienda potrebbero finire dritti in Tribunale. La situazione che è stata ereditata dalla maggioranza del Presidente De Luca è disastrosa ma rimboccandoci le maniche siamo certi che potremo tornare ad offrire ai campani un trasporto pubblico degno di questo nome».

eav_bus1

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE