Una parte di Terzigno fa sentire il proprio calore ai 18 extracomunitari allontanati da Villa Angela a Terzigno per presunte minacce ed aggressioni ad alcuni operatori sociali. In tanti, infatti, parteciperanno alla manifestazione di domani mattina il piazza del Plebiscito a Napoli e promossa dall’associazione 3 Febbraio, onlus che sta curando da molto vicino la vicenda.

E proprio l’associazione ha diffuso una nota in merito: «Questa settimana è importante per chi sostiene la lotta dei profughi di Terzigno scacciati dalla struttura in cui stavano per aver denunciato le terribili condizioni dell’accoglienza. Secondo noi della rete solidale che li sta sostenendo queste persone sono vittime di ritorsione. Infatti, solo dieci giorni prima di questa espulsione dal programma di accoglienza, gli immigrati avevano denunciato con video e testimonianze, raccolte nelle nostre assemblee, le condizioni di vita nella struttura. Qui le persone venivano stipate, nell’ordine di 20, in stanze che al massimo potevano ospitare 10 persone, con mancanza di servizi igienici adeguati».

profughi-2-2