Pollena approva il bilancio, ridotta la Tasi. Il sindaco: «Confermati tutti i servizi»


209

Approvato nei giorni scorsi dal locale Consiglio comunale il Bilancio di previsione 2015 e il pluriennale 2015/17. «Nonostante il Governo continui in modo incomprensibile a operare riduzioni di trasferimenti dimostrando una visione miope nel rapporto con i Comuni, che viceversa per la particolare funzione che svolgono dovrebbero essere valorizzati e sostenuti, anche quest’anno siamo riusciti ad approvare il Bilancio garantendo i servizi che in questi anni abbiamo avviato e che hanno caratterizzato l’azione dell’Amministrazione, da quelli relativi alle politiche sociali a quelli legati ad ambiente ed ecologia, senza tralasciare scuola, viabilità e videosorveglianza, solo per citarne alcuni», ha detto il sindaco di Pollena Trocchia, Francesco Pinto.



Il documento finanziario contiene, in linea con gli anni precedenti, una significativa programmazione delle opere pubbliche, una compiuta pianificazione del fabbisogno del personale, che dovrebbe consentire di rafforzare l’organico dell’ente, e, tra le altre cose, anche le risorse necessarie per avviare l’iter per la redazione del Puc, il Piano urbanistico comunale.

«In un momento di crisi economica e occupazionale che attanaglia il nostro paese abbiamo lavorato tenendo presente la necessità di venire incontro alle esigenze dei cittadini e delle famiglie. L’aspetto che ci rende più orgogliosi è di essere riusciti ad approvare il Bilancio con la riduzione delle tasse in capo ai cittadini», ha proseguito Pinto.

Con l’approvazione del documento, infatti, sono state determinate in via definitiva le tariffe Imu, Tasi e Tari. La prima è rimasta uguale a quella dello scorso anno e continua ad essere al livello minimo previsto dalla legge. La seconda, anch’essa uguale all’anno precedente, si inquadra tra le più basse tra quelle dei comuni della provincia di Napoli.

Per quanto riguarda la Tari, infine, i cittadini di Pollena Trocchia potranno godere di una riduzione rispetto al passato di circa 6-7 punti percentuali. «L’auspicio è che si possa continuare lungo questa strada, migliorando sempre più i servizi per la cittadinanza e al tempo stesso riducendo ulteriormente le imposte», ha concluso il sindaco Pinto.

pollena_comune

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE