Home Cronaca Poggiomarino, babygang picchia uomo ubriaco: in 10 contro uno per un complimento...

Poggiomarino, babygang picchia uomo ubriaco: in 10 contro uno per un complimento ad una ragazza

Una decina contro un solo uomo, colpevole “soltanto” di volere attaccare bottone con una ragazza appena maggiorenne e con la parziale discolpa di essere completamente ubriaco. Ma lo stato di agitazione e di totale incapacità di intendere e di volere da parte dell’uomo non ha assolutamente bloccato la furia cieca dei contendenti, che anzi sono apparsi quasi attirati dalla condizione della persona in stato di forte ebbrezza per riversargli contro tutta la violenza che avevano in corpo. Eppure il malcapitato, un italiano intorno ai 55 anni, non aveva fatto altro che rivolgere qualche parola alla ragazzina – sembrerebbe una 18enne poggiomarinese – per provare un approssimativo approccio che certamente non sarebbe mai riuscito.

Sufficiente, però, a scatenare il parapiglia nelle strade della movida cittadina ed a trasformare una normale serata di divertimento in una scena di lotta e incredibili violenze, come se qualcuno dei giovanissimi non aspettasse altro che un piccola scintilla per dare libero sfogo alle proprie pulsioni primordiali. L’uomo, infatti, è stato dapprima colpito da un pugno da parte di un ragazzino, poi a lui si sono aggiunte altre persone, sempre della stessa età, che hanno rincarato la dose con calci e ceffoni. Certamente poteva finire lì, forse era pure già troppo: invece no, con l’uomo a terra ed impossibilitato a muoversi e senza probabilmente avere capito neppure il motivo della zuffa, si sono avvicinati altri 5 o 6 adolescenti che anziché tentare di tirare via gli amici hanno infierito contro l’alcolista: ancora calci, pugni, schiaffi tirati alla rinfusa sul corpo del poveraccio che intanto non riusciva neppure a chiedere aiuto un po’ per il dolore ed un po’ per i fumi dell’alcol che erano fortissimi.

I coraggiosi ragazzini sono andati avanti per una ventina di secondi, dieci contro uno, mentre qualcuno con un briciolo di sale in zucca ed alcune ragazze provavano a fermarli. Ma la babygang ha deciso da sola quando terminare, per poi andare via prima che potessero giungere le forze dell’ordine a quel punto allertate da alcuni testimoni. L’uomo, intanto, è stato soccorso da persone che si sono trovate a transitare con la propria autovettura, caricato su una macchina privata è stato quindi condotto al pronto soccorso. Per fortuna i colpi inferti dalla banda di ragazzini tanto scalmanati quanto feroci non hanno provocato gravi conseguenze alla vittima di turno, che tuttavia aveva ferite lacero-contuse al volto e sparse per tutto il corpo, oltre ad alcuni ematomi riportati nella rissa in cui ha sostanzialmente fatto punchball per i suoi aguzzini occasionali.

Naturalmente nessuno ha saputo o ha voluto fornire informazioni per identificare la babygang, e dunque è probabile che anche l’ennesima aggressione della movida poggiomarinese resterà impunita. Intanto i ragazzini continuano a sfogare la propria rabbia alla prima occasione, a volte anche in maniera del tutto gratuita e prendendosela con i più deboli.

Exit mobile version