Lite tra il sindaco Pasquale Piccolo ed il direttore delle Poste, Domenico Cardamone, che secondo quanto riportato dal quotidiano “Roma”, avrebbe accusato l’Amministrazione di avere avuto un atteggiamento complice nei confronti dei parcheggiatori abusivi che hanno invaso i dintorni del Casamale per la Festa delle Lucerne.

A non andare giù al direttore degli uffici, insomma, le richieste esose dei posteggiatori che chiedevano tre euro ad ogni automobilista: fatti contro cui il Comune non avrebbe agito. La replica del primo cittadino riportata dal Roma è netta: «Caro direttore, pur occupando una posizione pubblica che ti dovrebbe conferire criticità e obiettività, cerchi di denigrare deliberatamente tutto ciò che di buono viene prodotto da persone diverse dal tuo credo politico».

E ancora: «Sarebbe opportuno che nella tua qualità di direttore ti ponessi le problematiche a cui esponi costantemente gli utenti del tuo ufficio. Ti ho più volte segnalato la necessità che il calvario quotidiano a cui sono esposti in particolar modo gli anziani, per la mancanza di servizi igienici presso il tuo ufficio, abbia fine. Inoltre ti ho segnalato la necessità di rendere comprensibile il distributore indicativo dei servizi agli sportelli al fine di agevolare ed evitare inutili attese».

Somma-Vesuviana-Comune_intera