In centinaia – amici coetanei, ragazzini, adulti e bambini – hanno salutato per l’ultima volta il povera Gaetano La Marca, morto domenica all’alba sulla Statale 162. In tanti hanno indossato una maglietta bianca con il volto sorridente del 19enne. Una partecipazione enorme per le esequie che hanno bloccato per intero San Gennaro Vesuviano.

Tanta la commozione anche nella chiesa dei Santi Gioacchino ed Anna, con le lacrime degli amici e lo strazio dei genitori, della sorella e del fratello di Gaetano. Cori da stadio, petali bianchi e applausi hanno scandito il corteo funebre. La vittima della Statale 162 era tifosissimo della Sangennarese.

Restano ancora da chiarire le responsabilità per la morte di La Marca. Ferito gravemente il conducente dell’auto, il 21enne Arcangelo Ambrosio a cui è stata amputata una gamba. Meno gravi invece le condizioni del cugino omonimo del 19enne.

funerali la marca