Paura l’altra notte in via Boschi a Pisa. Un incendio, pare partito dal furgone degli operai che alloggiavano in un vicino albergo, si è propagato ad alcune auto in sosta, una C3 ed una Opel Corsa, distrugggendole completamente. Il fumo ha invaso un condominio al civico 33. La Polizia giunta sul posto ha cominciato a contenere l’incendio prima dell’arrivo dei vigili del fuoco utilizzando alcuni estintori e manichette messe a disposizione.

Le fiamme sono dunque partite dal furgone della ditta “Giotto Radio Link” di Somma Vesuviana che sono impegnati nella realizzazione della fibra ottica in città. In dieci, tutti di Somma e di città adiacenti come Saviano, Sant’Anastasia ed Ottaviano si trovavano dunque nell’hotel in Toscana dove avrebbero alloggiato fino alla chiusura del cantiere.

E anziché pensare a mettersi subito in salvo, gli operai sommesi hanno provato a spegnere le fiamme. Ecco una testimonianza: «Tutti gli operai, saranno almeno una decina, sono scesi in strada e con gli estintori hanno cercato di bloccare l’espansione delle fiamme – dice l’albergatrice -. Ci hanno provato con tutte le loro forze. Purtroppo non ce l’hanno fatta». Il rogo li ha sopraffatti e quando il fuoco si è esteso alle due auto in sosta non c’era più niente da fare.

incendio pisa