Non solo l’elicottero che ha lanciato petali rossi all’esterno della chiesa, ma a Roma per i funerali del boss Vittorio Casamonica ci sarebbero stati anche diversi camorristi di Terzigno, intervenuti per l’ultimo saluto al capostipite del cosiddetto “clan dei rom”.

A quanto pare, dunque, le forze dell’ordine non hanno del tutto preso sotto gamba il “funerale show” che sta facendo parlare anche fuori dai confini italiani, ma pare che intrufolati tra la folla ci fossero investigatori che hanno approfittato dell’occasione per studiare da vicini le nuova geografia della camorra romana, che a quanto pare avrebbe stretto legami con la malavita di Terzigno.

Oltre che dal Vesuvio, esponenti della criminalità organizzata sono arrivati pure da Venafro, in provincia di Isernia. A ravviare la tesi dei tanti carabinieri in piazza Don Bosco, anche numerosi cittadini che stanno appunto parlando della presenza massiccia di forze dell’ordine in borghese durante le esequie del boss Casamonica.

casamonica funerali