Follia a San Giuseppe, luci accese di giorno e spente di notte: è protesta


277

Incredibile a San Giuseppe: di sera e di notte gli illuminatori pubblici restano spenti, ma quando sorge il sole e fino a quando non cala nuovamente le paline sono accese, facendo luce al nulla. Se il caso non facesse disperare alcune migliaia di cittadini ci sarebbe quasi da ridere a crepapelle, perché un fatto del genere non accade probabilmente nemmeno nel mondo delle barzellette.



Ma a San Giuseppe Vesuviano, invece, succede: ed anche da oltre una settimana, nonostante le tante segnalazioni che stanno arrivando al numero della ditta che in città gestisce il servizio. Una vera e propria emergenza, un disservizio che è anche uno spreco pubblico. E accade in zone anche importanti e molto abitate della città vesuviana: al Rione Boccia, al Rione Belvedere, in via Ammendola, infatti, le luci si spengono di sera e si riaccendono al mattino, quando ormai non servirebbero più perché c’è la luce del giorno ad illuminare le strade. E nei giorni scorsi, a questi quartieri, si sono inoltre aggiunte le zone di Santa Maria la Scala, quella di Pianillo, via Mattiulli e via Lucarelli. Insomma, la mappa delle arterie al buio si espande sempre di più.

«Per adesso è stato inutile rivolgerci al Comune o all’impresa che cura la pubblica illuminazione a San Giuseppe Vesuviano – fanno sapere alcuni cittadini – per il momento il problema non è stato risolto anche se è chiarissimo a tutti che c’è qualcosa che non va a riguardo della tabella di orari programmata per l’accensione della pubblica illuminazione». Insomma, un difetto di programmazione che crea naturalmente anche problemi dal punto di vista dell’ordine pubblico.

illuminazione

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE