Sono al vaglio «eventuali ulteriori responsabilità del pilota» alla guida dell’elicottero da cui giovedì mattina sono stati lanciati petali in occasione dei funerali di Vittorio Casamonica e «al quale l’Enac ha sospeso la licenza». Lo ha reso noto la Questura di Roma.

L’elicottero autore del lancio di petali risulta essere un Robinson R-22, monomotore, di proprietà di un’azienda privata con sede a Terzigno – si legge in un comunicato della Questura – Lo stesso, come accertato in collaborazione con l’Enac, ha violato le normative che regolano i sorvoli nelle città dei monomotori, nonché le prescrizioni di sicurezza riguardanti le quote. Verifiche anche nei confronti di due agenzie funebri, una romana e l’altra della provincia di Napoli, che hanno assicurato il servizio funebre con cavalli e fanfara.

«Si lavora per verificare se a loro carico sussistono i presupposti per contestare violazioni ai regolamenti che disciplinano l’impiego di mezzi con traino animale e di animali su pubblica via», conclude la Questura.

elicottero casamonica