È fissato per il 27 agosto, ed in seconda battuta per venerdì 28, uno dei consigli comunali più attesi dell’anno a Striano. All’ordine del giorno, infatti, ci sarà anche il Piano triennale delle Opere Pubbliche che sarà illustrato dal sindaco Aristide Rendina e dall’assessore competente, Santolo Sorvillo. Un “elenco” di cui al momento si conoscono pochi punti e che tra l’altro hanno già fatto discutere abbastanza tra i politici locali. Insomma, in Aula si attende una piccola battaglia al ritorno dalle vacanze di agosto, quando il consesso cittadino tornerà a riunirsi per progettare in qualche modo il futuro prossimo della località strianese.

Tra le opere certamente da finanziare il completamento dell’area industriale Pip, i cui lavori per il secondo lotto sono partiti nei giorni scorsi, suscitando già qualche botta e risposta per le modalità attraverso cui l’Amministrazione comunale conta di non fare creare alle imprese impegnate rifiuti speciale che poi rischiano di finire per essere gettati nel verde delle campagne di Striano. E poi c’è la questione del completamento del campo sportivo, che tra l’altro sarà affrontata in uno dei punti all’ordine del giorno: è il secondo consiglio consecutivo, in tal senso, che viene dedicato alla questione stadio. Nel piano triennale anche la realizzazione di infrastrutture e l’adeguamento delle strade esistenti.

Inoltre interventi sono previsti per quanto concerne le scuole e gli edifici dedicati alle politiche sociali. Completeranno l’assemblea di fine mesi i punti riguardanti l’aspetto economico con l’approvazione del bilancio di previsione del 2015 e quello pluriennale dal 2015 al 2017. Dunque, un consiglio che sarà inevitabilmente combattuto.

striano