Lavori senza alcuna messa in sicurezza e pericolosi non solo per gli operai ma anche semplicemente per persone e veicoli di passaggio. È scattata una vera e propria task force a Terzigno, che ha colpito diverse imprese edili del territorio all’opera con strumenti e mezzo che mettono in pericolo l’incolumità di manovali e terze persone.

Il blitz dei vigili urbani è scattato in via Zabatta, via Einaudi, via Ammendola, via Verdi e corso Leonardo Da Vinci. Su via Zabatta e via Verdi i casi rintracciati di cantieri illegali sono stati rispettivamente tre e due. Si tratta di un’operazione voluta fortemente dal sindaco Francesco Ranieri, e che è nata principalmente perché le ditte lasciano spesso le strade impraticabili dopo avere lavorato in prossimità di cancelli o marciapiedi.

Per chi ha lasciato le strade in situazione di degrado la sanzione è stato di circa 800 euro a cui vanno aggiunte le contravvenzioni per le condizioni di scarsa sicurezza rilevate in gran parte dei cantieri ispezionati dalla polizia municipale.

operai lavori