L’idea è dell’Ambito 26 e nasce dia fatti di cronaca e da indagini sul territorio. Sono troppe le donne che subiscono abusi e violenza da coniugi e compagni, da familiari e conoscenti. Così l’Ambito 26 ha stanziato 87mila euro circa per l’apertura della sede dove poi opereranno professionisti con lo scopo di assistere le vittime.

Il centro sorgerà a San Giuseppe Vesuviano, che ha emanato il bando, ma servirà gli altri Comuni dell’Ambito: Ottaviano, San Gennaro Vesuviano, Terzigno, Poggiomarino, Palma Campania e Striano. Le attività prevalenti del servizio saranno: accoglienza delle donne attraverso l’attivazione del servizio di Prima Accoglienza, per l’analisi della domanda; garantire attività di sostegno e consulenza attraverso cui le donne possano trovare un primo colloquio di supporto, indicazioni specifiche (psicologiche e legali), orientamento al lavoro; Fornire alle donne una maggiore conoscenza dei propri diritti e dell’effettiva portata giuridica della situazione in cui si trova; consulenze psicologiche individuali e di gruppo a supporto del percorso di accoglienza; attraverso l’attivazione di risorse specifiche del competente distretto sanitario, prevista da apposito accordo con il Distretto Sanitario 50; e divulgazione d’informazioni sui servizi territoriali, sulle attività svolte dal servizio e sui temi inerenti la violenza.

La realizzazione delle attività sarà garantita da una equipe inter-istituzionale dedicata ai casi di violenza nelle sue diverse accezioni (sessuale, fisica, verbale, psicologica, materiale), di vittime di violenza assistita (compiuta ai danni di bambini attraverso atti di violenza operata su figure di riferimento o su altre figure significative), di stalking.  L’equipe, garantita dall’aggiudicatario opererà attraverso la collaborazione di professionisti sia di ambito sociale che sanitario. Filtro per il centro sarà un operatore di prima accoglienza (adeguatamente formato) che si occuperà di attivare i singoli professionisti per l’approfondimento del caso o l’equipe in caso di manifestato bisogno e necessità di progetto personalizzato.

violenza domestica