Dopo la chiusura degli uffici del Giudice di Pace ad Ottaviano, adesso San Giuseppe Vesuviano vuole provare ad ospitare la sede in città «per decongestionare – si legge in un documento ufficiale – il carico di lavoro finito a Nola dopo la soppressione di Ottaviano».

Il sindaco Vincenzo Catapano è infatti pronto a farsi da promotore per una richiesta formale al ministero della Giustizia, ma prima occorrono però dei locale adatti allo scopo e soprattutto che siano funzionali per accogliere numerosi contenziosi al giorno, oltre che tante persone e tanti faldoni.

Insomma, se il progetto dovesse andare a fondo si tratterebbe in tal senso di un vero e proprio “scippo” che San Giuseppe sarebbe riuscita a compiere ai danni di Ottaviano che pure ha lottato per mantenere gli uffici in città per poi abdicare in nome della nuova e meno costosa struttura giudiziaria.

giudici di pace