Si svolgeranno oggi alle 17, nella basilica di Maria Santissima della Neve a Torre Annunziata, i funerali di Tomaso Stara, l’86enne morto lo scorso sabato, dopo essere stato operato al femore sano all’ospedale Sant’Anna e Madonna della neve di Boscotrecase venti giorni fa. Ieri l’esame autoptico disposto dal magistrato sulla salma.

«L’autopsia è durata molte ore ed è stata effettuata alla presenza di quattordici periti, di cui tre incaricati dalla Procura (un ortopedico, un medico legale e un anatomopatologo) e undici docenti universitari, periti di parte incaricati dagli undici indagati – scrive il quotidiano Roma – Tra questi figurano i nomi del chirurgo Maurizio Ciniglio e dell’ortopedico Roberto Agostino Cirillo, che secondo l’accusa erano presenti nella sala operatoria nel momento in cui fu commesso l’errore medico che portò all’installazione di un “chiodo gamma” nel femore sano. Gli altri indagati sono: Maria Luigia Cirillo, Maria Raiola, Rita Iovane, Giovanna Bottino, Tobia Fontanella, Mario Russo, Arturo Fomez, Antonio Finizio e Aniello De Nicola».

Tomaso Stara era stato operato lo scorso 29 giugno. Da quella operazione non si era mai ripreso. Era rimasto ricoverato per due settimane presso l’ospedale di Boscotrecase. Il quadro clinico è poi peggiorato e l’uomo è stato trasferito in Rianimazione a Castellammare, dove è morto dopo una settimana.

tommaso stara