Lotta all’abusivismo edilizio, altri 4 blitz a Pompei: c’è anche un centro per i disagiati

32

Continua la lotta all’abusivismo edilizio da parte della polizia municipale di Pompei, che nei giorni scorsi ha portato allo scoperto altre quattro situazioni, apponendo i sigilli e denunciando i responsabili. E nel “conto” c’è anche un centro per gli indigenti, a cui sono state apportate modifiche ed ampliamenti.

I vigili urbani, infatti, hanno scoperto che la struttura in via Aldo Moro invade la proprietà della Società Autostrade Meridionali: l’allargamento degli edifici, infatti, comprende adesso anche una scarpata dell’A3. Sulla carta – spiega il quotidiano Roma – la proprietà è della ditta Ospedali Riuniti di Napoli, ma viene utilizzata da decenni dal Comune di Pompei per sistemare le famiglie disagiate.

Altri provvedimenti, come racconta sempre il Roma, sono stati assunti in via Molinelle con la denuncia di una 48enne di Pompei;in via Masseria Curato dove sono finiti nei guai un 69enne di Pompei e una 68enne di Scafati; e in via Tre Ponti con denuncia per un 73enne di Boscoreale e una 66enne di Pompei.

sigilli abusivismo

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE