È già tornato a casa il sindaco di Somma Vesuviana, Pasquale Piccolo, colpito oggi intorno alle 14,30 da due coltellate sferrata da un senzatetto proprio davanti al Comune. Il primo cittadino è uscito dalla Clinica Trusso alcune ore fa visibilmente fasciato ma sulle proprie gambe.

I fendenti lo hanno colpito ad un braccio e di striscio alla nuca: per fortuna le coltellate sferrata verosimilmente al costato ed al collo non sono andate a segno e Piccolo è già potuto tornare a casa. L’aggressore è il 59enne Salvatore Losco, disoccupato che viveva in un’automobile non lontano da Palazzo Torino. La sua storia risale ad alcuni mesi fa: aveva chiesto più volte un lavoro o un tetto sulla testa alla fascia tricolore. Oggi la follia che adesso lo ha portato in carcere.

L’accusa per l’uomo è di tentato omicidio: ad ammanettarlo con un lama lunga circa 25 centimetri sono stati i carabinieri della locale stazione. Un carroattrezzi, inoltre, ha provveduto anche a rimuovere l’autovettura di Losco parcheggiata da mesi in strada.

sindaco pasquale piccolo