Federazione Paralimpici: «Modello Gabry Dance da esportare in tutta la regione»

25

«L’esperienza di Poggiomarino sta raccogliendo risultati nazionali importanti». È così che esordisce il presidente della Federazione Italiana Paralimpici Campania, Carmine Mellone, che lo scorso sabato ha partecipato al saggio di fine anno della Gabry Dance. Quest’anno per la prima volta, dopo una lunga raccolta fondi, è salita sul palco anche Mariangela, con la sua nuova carrozzina paralimpica, acquistata grazie all’aiuto di tante persone che si sono mobilitate economicamente.

La Gabry Dance di Gabriele Cretoso, da diversi anni si impegna, raggiungendo anche risultati soddisfacenti nelle gara paralimpiche nazionali, a sensibilizzare il territorio con il suo slogan “nella disabilità c’è molto di più”, aiutando tanti ragazzi a realizzare un sogno per loro irraggiungibile. «Il nostro obiettivo – aggiunge il presidente Mellone – è quello di promuovere questa esperienza anche in altre strutture. Purtroppo gli ausili paralimpici hanno dei costi alti perché, a differenza dei normodotati, devono essere personalizzati. Il comitato sostiene, per quanto gli è possibile, i progetti e le raccolte fondi, ma dovrebbe essere compito anche delle istituzioni. Viviamo in una regione che ha serie difficoltà. le risorse vengono utilizzate per i rifiuti, per la sanità per i trasporti, accantonando ad esempio lo sport. Infatti nell’ attuale bilancio regionale il fondo allo sport è pari a zero. La mia speranza è che tante associazioni come quella del maestro Cretoso, possano prima o poi avere una boccata d’ossigeno».

La Gabry Dance, infatti, si autosostiene e per il prossimo settembre avrà altri allievi paralimpici provenienti non sono dal vesuviano, ma da tutta la regione.  «Vedere Mariangela ballare –  spiega Gabriele Cretoso – ha ripagato tutti i sacrifici e le sofferenze di questi mesi. Voglio ringraziare i miei ragazzi normodotati perché è anche grazie alla loro collaborazione e alla loro disponibilità che riusciamo a portare avanti questo grande progetto».

dance

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE