Per fortuna il cornicione ha “deciso” di staccarsi intorno alle 4 del mattino, quando in strada non c’era nessuno e quando naturalmente la parrocchia di Sant’Antonio da Padova era chiusa. In altri orari, o magari semplicemente per la messa di ieri, si sarebbe in tutta probabilità parlato di tragedia.

Sgomento, infatti, a Poggiomarino dove la città si è svegliata con la chiesa – tra l’altro restaurata appena cinque anni fa – deturpata. Grossi pezzi di muratura si sono infatti staccati dalla facciata principale della parrocchia, causando la chiusura temporanea del luogo di culto. Un funerale, in tal senso, è stato celebrato nella sede dei Santi Sposi.

Sul posto è già arrivata una ditta per mettere in sicurezza la chiesa principale di Poggiomarino, ma al momento non è ancora chiaro che tipo di lavori serviranno per evitare altri “inconvenienti” del genere. La valutazione è infatti affidata agli esperti sul luogo.

cornicione chiesa poggio (1)