I militari della Guardia di Finanza della compagnia di Castellammare di Stabia hanno smascherato una maxi truffa ai danni dello Stato posta in essere da soggetti che utilizzando il traffico di auto dall’estero evadevano l’Iva per rivendere vetture usate a prezzi più competitivi.

Sequestri di documenti, computer e file multimediali sono stati eseguiti tra Castellammare di Stabia, Torre Annunziata, Trecase, Boscoreale, Pozzuoli, Somma Vesuviana, Portici, Sant’Antonio Abate e Latina. Si indaga per un’associazione a delinquere e per falso ideologico in atto pubblico al fine di evadere l’Iva con fittizie immatricolazioni auto dalla Romania e dalla Germania verso l’Italia, con la complicità di due funzionari dell’Agenzia delle Entrate di Napoli, entrambi indagati per corruzione e di Castellammare di Stabia.

finanza