Il consigliere regionale della Campania, Pasquale Sommese, ex assessore al turismo, risulta indagato dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli nell’ambito dell’inchiesta sull’intreccio tra politica e mafia casalese che la scorsa settimana si è conclusa con l’arresto di undici persone, tra imprenditori, ex sindaci ed ex consiglieri regionali.

I carabinieri di Caserta e il Gico della Guardia di Finanza hanno eseguito perquisizioni nei confronti di 18 indagati, tra cui Sommese e alcuni sindaci del Casertano. A Sommese non è contestata l’aggravante di aver agito per agevolare i clan camorristici dei Casalesi, facenti capo a Zagaria e Schiavone. Le accuse a suo carico riguardano un appalto nel comune di Cicciano, in provincia di Napoli.

sommese