Stalking a Pompei, nella rete l’ex vicesindaco Imma Pirozzi: indagini in corso

130

Perseguitata da un uomo, da un’amicizia accettata durante la campagna elettorale delle Regionali appena effettuate. Ed il “mostro” si è materializzato per Imma Pirozzi, 41 anni, ex vicesindaco di Pompei e che ha tentato la scalata a Palazzo Santa Lucia con Ncd.

A raccontare la storia di stalking è la stessa ex numero due di Palazzo De Fusco al quotidiano “Roma”: «Messaggio dopo messaggio il contatto Facebook si è trasformato in amicizia. L’uomo le chiede il numero di cellulare privato e lei, in buona fede – scrive il Roma – glielo concede. Ma Imma Pirozzi non si aspettava che quella cortesia si potesse trasformare in un calvario. In poco tempo, infatti, l’uomo è diventato assillante. Decine e decine di telefonate e messaggi che in pochi giorni sono diventati sempre più molesti».

«Purtroppo noi donne tendiamo sempre a darci delle colpe – spiega la 41enne allo storico quotidiano – Mi sono sempre chiesta se fossi stata io a dargli l’input per comportarsi in questo modo». E aggiunge: «In questi casi non si sa mai come comportarsi e purtroppo c’è chi tende a non crederci perché ci “colpevolizzano” in quanto donne. Anche a me, nei primi tempi – dice affranta Imma Pirozzi – è risultato difficile farmi ascoltare da chi avevo accanto».

Insomma, al momento sui fatti indaga la polizia di Pompei che sta provando a capire se ci siano gli estremi per prendere provvedimenti contro lo stalker. Tuttavia per la Pirozzi non si tratta del primo caso, qualche anni fa infatti aveva vissuto una vicenda simile anche se più breve e meno intensa.

imma pirozzi

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE