San Gennaro, rischiò di annegare in piscina: torna a casa il bimbo di due anni

45

Ha lasciato prima il reparto di rianimazione e poi anche l’ospedale, il piccolo di due anni di San Gennaro Vesuviano che giovedì aveva rischiato di annegare in una piccola piscina all’esterno dell’abitazione in cui vive con la famiglia. I medici sono riusciti a salvarlo dopo che già tanto era stato fatto sul posto dal 118. Il bambino è dunque tornato a casa senza alcun problema e senza avere riportato alcuna conseguenza dall’incidente, gravissimo, che gli è capitato nei giorni scorsi.

Il bimbo era infatti sfuggito al controllo della madre restando senza respirare per alcuni secondi, forse oltre un minuto. Il bambino di appena 2 anni di San Gennaro Vesuviano era entrato da solo nella piscinetta montata all’esterno della sua abitazione in via Roma, per poi cadere all’interno con il volto in giù, senza riuscire a muoversi. Quando la mamma si era resa conto di cosa stesse accadendo ha afferrato il piccolo ed ha cominciato ad urlare a squarciagola.

In zona si trovava per una visita un medico del Cardarelli che avviò immeditamente le manovre di rianimazione sul bimbo. Sul luogo, dopo 5 minuti, arrivò l’ambulanza del 118 di Poggiomarino. Già sul posto al bambino furono i liberati i polmoni dell’acqua che aveva in sostanza inalato, ma la vittima aveva perso conoscenza e mostrava i sintomi dell’annegamento. Poi la corsa in ospedale, a Sarno, con l’ambulanza scortata dai carabinieri di San Gennaro Vesuviano. Il bimbo era arrivato al pronto soccorso del Martiri del Villa Malta di Sarno in codice rosso per poi essere ricoverato nel reparto di rianimazione.

Pur non essendo stato mai in imminente pericolo di vita, grazie ai soccorsi ricevuti, le condizioni del bimbo destarono comunque preoccupazione. Per fortuna è guarito in fretta, rientrando in tutti i parametri vitali in un tempo record. Per i genitori, dunque, quell’incidente resterà fortunatamente solo un brutto ricordo.

SAL Sarno:ospedale Villa Malta (ph Francesco Pecoraro ag. Tanopress)

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE