Diffusi i risultati di Legambiente relativi ai Comuni Ricicloni del 2014. Nessuna menzione speciali per l’area vesuviana che tra l’altro non presenta alcuna città oltre il muro del 65% imposto dalla legge come obiettivo minimo da raggiungere entro il 2017. Tuttavia si registrano lievi progressi un po’ dappertutto rispetto al 2013 e con la prospettiva di sensibili miglioramenti per la prossima edizione.

Il Comune “più forte” è Pomigliano d’Arco, ma quello con la maggiore raccolta differenziata è Nola, l’unico a superare il 60% ed anche ampiamente. Tuttavia la classifica di Legambiente tiene conto di fattori importanti come la popolazione, la qualità della differenziata stessa, la quantità di rifiuti riciclati.

Striano e Palma Campania restano tra le città più virtuose ma fanno registrare lievi cali, mentre migliorano Sant’Anastasia, Somma Vesuviana, Ottaviano  e San Giuseppe Vesuviano. Le altre restano più o meno sugli stessi livelli ma in comuni come Poggiomarino la svolta è giunta a 2015 già iniziato: dunque sarà necessario attendere il prossimo dossier di Legambiente per valutare gli obiettivi raggiunti.

differenziata