Nasce “Rinascita Civile Vesuviana”, tra i fondatori il primario sangiuseppese Giovanni Giugliano

112

È stata festeggiata ieri, con un brindisi augurale tra attivisti e membri del Consiglio Direttivo, la nascita del movimento “Rinascita Civile Vesuviana”, che si pone l’ambizioso obiettivo di formare una nuova classe politica volta a risollevare le sorti del territorio vesuviano. Rinascita Civile, che già può annoverare tra le proprie fila diverse centinaia di giovani, accompagnati da alcuni stimati professionisti sangiuseppesi e vesuviani, mira a diventare il punto di riferimento politico-culturale per tutti coloro i quali non si riconoscono nelle classi dirigenti che hanno governato San Giuseppe Vesuviano negli ultimi trent’anni.

«Apriremo un dialogo con tutte le persone perbene che intendano dare la stura ad un vero e serio cambiamento delle sorti del nostro territorio – dichiara il presidente Francesco Giugliano – Cominceremo da San Giuseppe Vesuviano, il nostro paese, che viene da circa trent’anni di malapolitica, culminata addirittura in due scioglimenti per fenomeni di infiltrazione camorristica». L’obiettivo è quello di scendere in campo già alle prossime elezioni comunali sangiuseppesi e, a tal proposito, lo stesso Giugliano aggiunge: «Occorre rompere nettamente col passato, costruiamo insieme un laboratorio politico che ci porti fuori dal pantano delle clientele e del malgoverno locale».

Coerentemente col progetto di radicale cambiamento messo in campo, tutti i membri di Rcv hanno chiuso la porta ad eventuali accordi politici con i membri di spicco delle amministrazioni comunali che hanno governato «rovinosamente» il paese nel recente passato. Tra i soci fondatori di Rinascita Civile Vesuviana figura anche il primario neurochirurgo sangiuseppese Giovanni Giugliano, il quale intende lanciare un appello ai suoi concittadini: «Sosteniamo questi ragazzi, sono loro il futuro del nostro paese e del nostro territorio».

Rinascita Civile foto di gruppo

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE