Droga a Boscoreale, Poggiomarino e Pompei: 10 in manette, ecco volti e nomi

4680

 

I carabinieri di Torre Annunziata hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 12 indagati (5 in carcere, 5 ai domiciliari e 2 con obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria) ritenuti responsabili di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso.

Le indagini coordinate dalla Procura di Torre Annunziata e condotte dai Carabinieri hanno consentito di far luce su un giro di droga tra Pompei, Boscoreale, Poggiomarino e i comuni limitrofi messo in atto dagli indagati attraverso un “modus operandi” particolarmente articolato e rivelato dalle intercettazioni telefoniche e ambientali.

Il gruppo criminale infatti, oltre a utilizzare un linguaggio criptico e convenzionale già largamente in uso tra spacciatori e clienti per identificare lo stupefacente, ha escogitato altre strategie per eludere le investigazioni individuando dei veri e propri pusher “a contratto” ai quali venivano forniti dei “kit di servizio” comprensivo di telefono cellulare di scarso valore e utenza telefonica dedicata con intestatario fittizio.

In questo modo i pusher, sostituiti in caso di controlli da parte dei carabinieri o di calo della produttività, operavano in maniera sistematica limitando i contatti diretti con i fornitori all’approvvigionamento di stupefacenti e alla consegna dei proventi, comunicando sempre con utenze fittizie.

Le persone finite nei guai sono Raffaele Nappo, Antonio Nappo, Luigi Cirillo, Emanuele Tangreda, Claudio Carotenuto, Domenica Francesca Amaro, Danilo Fracchini, Driss Khaya, Giuseppe Oscar, Paola Balzano e Marco Di Matola.

arresti droga

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE